Obbligo pneumatici invernali, cosa è bene sapere

Neve e ghiaccio possono minare la sicurezza del manto stradale, quindi essere pronti con l'arrivo del freddo è sempre una buona idea, al di là di obblighi e sanzioni. Se poi esistono norme precise sull'obbligo per le gomme da neve è sempre bene conoscerle ed essere preparati.

Obbligo gomme da neve dal 15 novembre al 15 aprile

Il periodo gomme invernali si ripete di anno in anno dal 15 novembre al 15 aprile per garantire la sicurezza alla guida in caso di strada ghiacciata, grandine, pioggia forte e neve come previsto dalla Direttiva sulla circolazione stradale in periodo invernale e in caso di emergenza neve emanata il 16/1/2013.

In realtà l'obbligo prevede l'utilizzo di pneumatici omologati M+S (mud+snow, cioé fango+neve) oppure, in alternativa, è possibile tenere a bordo dispositivi antisdrucciolevoli purché omologati. Ciò significa che chi non vuole cambiare le ruote può avere con sé le classiche catene da neve o, dal novembre 2022, le calze da neve.

Le calze da neve ora sono accettate se omologate

Apriamo una piccola parentesi sulle calze da neve: da pochi mesi sono state omologate in Italia quali dispositivi supplementari di aderenza. Il Ministero delle infrastrutture e mobilità sostenibile nell'ottobre 2022 ha emanato una circolare che anticipa un nuovo Dm che verrà emanato solo a gennaio 2023 e che supera il precedente Dm sulla circolazione invernale che prendeva in considerazioni solo i dispositivi in metallo e non quelli in tessuto. Ora invece un qualsiasi dispositivo omologato secondo la nuova norma potrà essere liberamente e legittimamente utilizzato sulle strade in cui vige l’obbligo di dotazioni invernali, indipendentemente dal materiale utilizzato. Per essere omologati i dispositivi dovranno rispondere ai requisiti prestazionali verificati tramite prove di laboratorio, su pista innevata e coperta di ghiaccio e di resistenza all’usura.

Dove vige l'obbligo 

I tratti di strada in cui vige l'obbligo di dotazioni invernali sono sempre contraddistinti dalla segnaletica stradale. Per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia nel periodo che va dal 15 novembre 2022 al 15 aprile 2023 i tratti in cui vige l'obbligo sono i seguenti:

  • SR 14 “della Venezia Giulia” dal km 158+345 al km 161+150 (Comune di Trieste) 
  • SR 58 “della Carniola” dal km 0+000 al km 9+229 (nei Comuni di Monrupino e Trieste) 
  • SS 13 “Pontebbana” dal km 160+220 al km 213+000 (nei Comuni di Gemona del Friuli, Venzone, Moggio Udinese, Resiutta, Chiusaforte, Dogna, Pontebba, Malborghetto Valbruna) 
  • SS 52 “Carnica” dal km 0+000 al km 64+137 (nei Comuni di Venzone, Amaro, Cavazzo Carnico, Tolmezzo, Villa Santina, Enemonzo, Socchieve, Ampezzo, Forni di Sotto, Forni di Sopra, Lorenzago di Cadore)
  • SR 251 “della Val di Zoldo e Val Cellina” dal km 60+130 al km 97+805 (nei Comuni di Montereale Valcellina, Andreis, Barcis, Claut, Cimolais, Erto e Casso)
  • SR 355 “della Val Degano” dal km 0+000 al km 39+786 (nei Comuni di Villa Santina, Lauco, Ovaro, Comeglians, Rigolato, Forni Avoltri, Sappada)
  • SR 512 “del Lago di Cavazzo” dal km 0+100 al km 13+500 (nei Comuni di Tolmezzo, Verzegnis, Cavazzo Carnico, Bordano, Trasaghis) 
  • SR 646 “di Uccea”dal km 2+600 al km 25+300 (nei Comuni di Tarcento, Lusevera, Resia)
  • SR 465 “della Forcella Lavardet e Valle San Canciano” dal km 10+596 al km 49+800 (nei Comuni di Ovaro e Prato Carnico)
  • SP 22 “della Val Sesis” dal km 0+000 al km 8+582 (in Comune di Sappada)
  • SR 552“del Passo Rest” dal km 0+000 al km 48+600 (nei Comuni di Socchieve, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Meduno, Sequals) 
  • Raccordo SS 13/ SS 54 “raccordo a serpentina” dal km 0+000 al km 0+609 (in Comune di Tarvisio)
  • R.A. 16 “Cimpello Piandipan” dal km 0+000 al km 3+754 (in Comune di Fiume Veneto) 

  • autostrada A4 Venezia-Trieste fino a Sistiana– tra il km 406+976 ed il km 522+32 L in entrambe le direzioni di marcia
  • autostrada A28 Portogruaro-Conegliano da Portogruaro all’interconnessione con la A27 (Conegliano), tra il km 0+000 ed il km 48+750, in entrambe le direzioni di marcia
  • autostrada A23 Palmanova-Udine da Udine Sud fino all’interconnessione con la A4  (Palmanova), tra il km 0+000 ed il krn 18+550, in entrambe le direzioni di marcia
  • autostrada A34 Villesse-Gorizia sull’intera tratta da Villesse a Gorizia, tra il km 0+000 ed il km 16+993, in entrambe le direzioni di marcia

Gomme e dispositivi invernali: le sanzioni

In caso di mancanza o inefficienza dei dispositivi prescritti, gli organi di polizia stradale possono all’applicazione di una multa da 87 a 344 euro (con riferimento all'art. 6 comma 14 CdS se accertata fuori del centro abitato e all’articolo 7 comma 13 CdS se in centro abitato). Inoltre gli organi di Polizia possono imporre il fermo veicoli come previsto dall' art 192 comma 3 del CdS.

La sicurezza è un aspetto fondamentale nella vita del guidatore, prestare sempre attenzione allo stato dello proprie gomme è importante, anche in estate. Se vuoi fare un check vieni da Centro Revisioni, ci occupiamo anche di montaggio e calibratura gomme.